Guillaume Lasceux

(1740-1831)

Trois Noël Variés pour Orgue

A cura di / Edited by Maurizio Machella
 
€ 18,00
pp. 68
ISMN 979-0-2158-2207-8
N. Collana AMMIO 295
Sample Page
 
Altre composizioni per ORGANO

Collana ANTIQUI MUSICI MAGISTRI

 

Iniziò la sua carriera come organista a Chevreuse, un piccolo borgo vicino a Poissy, nel 1758. Nel 1762 si trasferì a Parigi per studiare composizione per con Charles Noblet il quale era organista e clavicembalista dell'Opera. A lui, nel 1769, gli succedette a La tribune des Mathurins. Lo stesso anno divenne anche organista a St.-Aure. Dopo 10 anni fu nominato organista del Monastero delle Minimes, all’interno del Place Royale, e con posizioni analoghe presso il College de Navarra e al Séminaire Saint-Magloire.

Nel 1769, sostituì provvisoriamente Claude-Nicolas Ingrain all'organo del Saint-Étienne-du-Mont, la nomina come titolare arrivò nel 1774.

Durante la Rivoluzione perse la maggior parte dei suoi incarichi e dovette guadagnarsi da vivere accompagnando cerimonie théophilantropes nella chiesa di Saint-Étienne-du-Mont, che in quei tempi era stata convertita in «Tempio di pietà filiale» Nel 1803, dopo che il culto cattolico fu ripristinato riprese la sua mansione di organista fino al 2 gennaio 1819 data nella quale si ritirò dall’attività professionale.

È riconosciuto uno dei maggiori virtuosi dell’organo, del clavicembalo e del forte-piano dei suoi tempi.

Scrisse diversa musica per organo: Journal de pièces d'orgue contenant des messes, Magnificat et noëls (1772), Nouveau Journal de pièces d’orgue, no 1, Messe des Grands Solennels (1783); Nouveau Journal de pièces d’orgue, no 2, Magnificat en fa majeur, no 3, Trois noëls variés pour l’orgue ou le clavecin (1785); Nouvelle suite de pièces d’orgue: 1. Messe des annuels et grands solennels, 2. Hymnes, proses et répons de l’office de la Fête-Dieu, 3. Messe des solennels mineurs (1812), ora perduto; Annuaire de l’organiste (1819); 12 Fugues pour orgue (1820). Scrisse anche un saggio sulla registrazione organistica:  Essai théorique et pratique sur l’art de l’orgue (manuscrit), comportant 26 exemples musicaux de tous genres avec les registrations (1809). Inoltre compose diversa musica vocale, da camera, e per clavicembalo / forte-piano.