Grazia Salvatori 

(VIVENTE)

Moto perpetuo in forma di danza
Per Organo e Clavicembalo (2 clavicembali, 2 Organi)
 
N. Cat. AV 019 

€ 11,00

Midi File
Altre composizioni per ORGANO e CLAVICEMBALO
INTRODUZIONE ALLA PUBBLICAZIONE

INTRODUZIONE ALLA PUBBLICAZIONE 

IIl MOTO PERPETUO IN FORMA DI DANZA è stato scritto nel 1997 ed eseguito in
prima esecuzione presso la Basilica di San Domenico in Barletta (Bari) dal duo
Margherita Porfido - Grazia Salvatori (clavicembalo e organo antico Domenico
Petillo 1890). 

Il brano è dedicato alla clavicembalista Margherita Porfido, ricercatrice ed interprete raffinata di musiche a lei dedicate da jazzisti italiani come Trovesi, Colombo, Gaslini, Minafra, Tommaso, Schiafflni. Il titolo stesso della composizione è una libera invenzione, in forma ostinata, di ritmi e danze rinascimentali. 

La composizione, della durata di 4’, s’apre e chiude con un ritmo accordale di gagliarda napoletana su cui si snodano variazioni ritmiche e melodiche, sapientemente distribuite tra i due strumenti. 

La composizione può essere eseguita da due organi (di preferenza antichi di scuola italiana) o da due cembali. 

Non viene imposto alcun segno metronomico, perché si fa riferimento all’andamento delle antiche danze. 

Qualche suggerimento di registri non è vincolante perché ciò dipende dalle possibilità degli strumenti a disposizione.