2000

Alberto Busettini

Johann Jacob Froberger

Il mondo musicale di un compositore avventuroso

€ 00,00 - ESAURITO
 
ISBN 978-88-95738-94-9
N. Collana BIO 010
pp. 536
Numerosissimi esempi musicali e illustrazioni
PRESENTAZIONE
INDICE

COLLANA "LE BIOGRAFIE"

 

 

PRESENTAZIONE DEL VOLUME

L’opera di Johann Jacob Froberger (1616 – 1667) rappresenta un vertice nella musica per tastiera di tutto il Seicento. Il compositore coniuga la tradizione contrappuntistica nord europea con la scuola romana e napoletana; riversa nelle opere per clavicembalo ed organo le tecniche del madrigale e della musica vocale, ingloba nella scrittura musicale le caratteristiche della letteratura liutistica, con il risultato di pagine nelle quali teoria degli affetti e sprezzatura rendono il discorso altamente retorico ed eloquente. Forse tra i primi compositori dal “respiro” europeo, la sua esperienza matura durante la formazione alla corte di Stuttgart, l’incarico come Organista da camera presso gli Asburgo a Vienna e gli studi e viaggi in Italia, Inghilterra e Francia. In un secolo nel quale l’essere umano viene posto al centro da tutte le discipline scientifiche, sociali e filosofiche, Froberger porta all’interno dei brani se stesso, la propria vita, anno dopo anno, viaggio dopo viaggio, esperienza dopo esperienza: ci lascia testimonianza delle persone incontrate, di mecenati e benefattori, di luoghi visitati e momenti storici dei quali è stato testimone. Froberger “medita” al clavicembalo, il momento esecutivo alla tastiera diviene un fattore tanto importante quanto l’atto compositivo: quel “à la discrétion” di molte sue pagine porta la musica per tastiera in una dimensione tutta sua, specchio dell’animo del compositore e dell’esecutore, e perciò definitivamente libera dai vincoli della voce e di un testo.

 

L'AUTORE

Alberto Busettini (Udine 1978), dopo aver scoperto da bambino la bellezza del clavicembalo, ha completato gli studi accademici presso il Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nella classe di Lia Levi Minzi. Gli studi in Olanda con Johan Hofmann e poi con Bob Van Asperen sono stati fondamentali nella sua formazione sull’estetica dello strumento, il basso continuo e la prassi esecutiva della musica barocca. Diploma di merito presso l’Accademia Musicale Chigiana con il maestro Christophe Rousset, è apprezzato come concertista e maestro al cembalo in diversi Festival di Musica Antica: ha ormai al suo attivo centinaia di concerti in Europa, anche in collezioni di strumenti originali. Ha suonato e si esibisce regolarmente con artisti di fama internazionale quali Stefano Montanari, Sara Mingardo, Alfredo Bernardini, Gabriele Cassone, Ivano Zanenghi, Michael Radulescu, Filippo Maria Bressan, Giorgio Fava, Walter Vestidello, Silvia Frigato e molti altri. Assieme a ContrArco Baroque Ensemble è protagonista di un’intensa attività concertistica dedicata prevalentemente alla musica veneziana del Sei e Settecento. Collabora con il Conservatorio “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto. Clavicembalista dell’Orchestra Barocca del Teatro La Fenice, in qualità di Maestro di Sala lavora assieme alla Fondazione del Teatro alla riscoperta, trascrizione ed allestimento di opere del barocco veneziano. Con il violinista Stefano Montanari ed il liutista Ivano Zanenghi si dedica alla formazione di giovani musicisti attraverso il progetto europeo Junges MusikPodium Dresden – Venedig, con stages e concerti in Italia e Germania. Tiene regolarmente Masterclasses e conferenze in Italia ed all’estero. È Visiting Professor di Clavicembalo, Basso Continuo ed Historically Informed Interpretation Praxis presso il Dipartimento di Musica Antica della Facoltà di Musica dell’Università di Lubiana (Slovenia).