Paola Ariano

Immagini in volo

CD

Pianoforte; Oboe e Pianoforte; Violino e Pianoforte
€ 12,00
N. Catalogo A1512M
ISMN 979-0-2158-1512-4
N. Collana CD1512
Catalogo CD
Introduzione

Introduction

Contenuto del CD

 

Danze nel vento

Quello che si son detti*

Passeggiata nel prato*

Ricordi d’inverno**

Chen Lulù

Bagliori tra le foglie

L’attesa

Pensieri nella nebbia

Metropoli

Il mare di notte

Vortici d’acqua

Quiete marina

Ossessioni

Risvegli

Abissi

Le luci dell’anima

 

*Oboe e Pianoforte

(oboe: Stefano Marangoni)

 

** Violino e Pianoforte

(violino: Davide Dal Paos

 

 

3:39

2:08

2:17

2:11

2:35

2:52

1:34

1:31

1:38

1:36

1:00

0:53

1:06

1:43

1:26

2:17

 

 

 

Immagini in volo esprime gli angoli più nascosti di una sensibilità raffinata e appassionata che parte dall'esperienza della musica classica per approdare ad un uso del sistema tonale e modale assolutamente personale. Queste musiche con il loro potere evocativo, il loro carattere malinconico, romantico ma a tratti anche impetuose, ricche di arabeschi e passaggi virtuosistici e jazzati, rappresentano il linguaggio con il quale si esprime la compositrice Paola Ariano.

Paola Ariano nasce a Taranto, intraprende giovanissima lo studio del pianoforte, diplomandosi in breve tempo e brillantemente presso il Liceo Musicale pareggiato “G. Paisiello” di Taranto. Nel contempo, frequenta il corso di laurea in Giurisprudenza e, a pochi anni dal diploma in pianoforte, si laurea a pieni voti presso l'Università degli studi di Bari.

Conseguita la laurea, trascorre alcuni anni a Milano, dove riesce a conciliare l'attività didattica con la professione forense. Continua intanto a coltivare la passione per la composizione musicale, mettendo a punto diverse raccolte di brani per pianoforte.

Vive attualmente a Padova, dove svolge un'intensa attività didattica presso il Liceo delle Scienze Sociali e dove ha completato il suo iter formativo con il diploma in Didattica della Musica presso il Conservatorio “C. Pollini”

La delicata sensibilità dell'autrice la spinge ad interessarsi anche al mondo dell'infanzia e, per questo motivo, alcune sue originali composizioni arricchiscono il suo libro di didattica musicale: “Principi e fate – Percorsi operativi per la didattica musicale rivolto a bambini dai 5 ai 12 anni”, con CD musicale e prefazione di Linda Magaraggia, un'opera che a distanza di qualche mese dalla sua pubblicazione ha fatto registrare “il tutto esaurito”.

E' inoltre responsabile del Nuovo Concorso Internazionale di “Composizioni per la didattica” promosso dall'Associazione Docenti Musicisti di Vicenza.

Immagini in volo raccoglie i brani pubblicati intitolati Atmosfere marine - cinque paesaggi musicali per pianoforte e un melologo dedicati al mare -, Bagliori tra le foglie, Ricordi d'inverno per violino e pianoforte e Due Immagini per pianoforte e oboe, oltre a Chen Lulù che si distacca nello stile dalle altre perché destinata ad un immaginario un po' magico ed infantile.

Contiene inoltre alcuni brani inediti come L'attesa, Pensieri nella nebbia, Metropoli e l’ultima composizione Danze nel Vento.

I brani facenti parte della raccolta Atmosfere marine sono come dei piccoli quadri raffiguranti paesaggi interiori intrecciati a visioni notturne fatte di distese marine, acque zampillanti e fondali misteriosi e sono state eseguite in pubblico in diverse occasioni dalle pianiste tarantine Alessandra Corbelli e Michela Gasparre, dall'oboista padovano Stefano Marangoni e dalla stessa autrice come ospite fissa nelle serate musicali organizzate dall'Associazione “Pietre che cantano” di Cisternino (BR) e in alte occasioni, ricevendo unanime consenso di pubblico e di critica.

Delle musiche inedite, L'attesa, Pensieri nella nebbia e Metropoli risalgono al 1997 e fanno pertanto parte del “periodo milanese” dell'autrice, mentre le più recenti sono Bagliori tra le foglie e Danze nel vento i cui titoli già ci avvolgono in un'atmosfera che è a metà strada tra la natura e il sogno.

In queste composizioni, le modulazioni improvvise, i suoni bassi sforzati, lasciati vibrare a lungo in risonanza, i cambiamenti di tempo accompagnati da una dolcezza e da una intensità di espressione fuori dal comune fanno di questa raccolta un esempio di come la musica possa tornare ad essere un caldo rifugio per l'anima.

Flying Pictures reveals the inner corners of a refined sensibility ranging from the classical music experience to a personal use of the tonal and modal music system. Through their enchanting power, their melancholy, romanticism but also impetuosoty of caracters full of arabesque and jazz virtuoso passages, Paola Ariano the composer express herself.

 

Paola Ariano was born in Taranto (Italy) , she begins very young to study the piano, graduating at Music Liceo in Taranto, after that she graduated in Law at Bari University.

She spends some years in Milan sharing the teaching activities with the Court obligations, working  as a selector of piano pieces anthologies.

Now she lives in Padova where she got the diploma on teaching music at Pollini Conservatorio,working at Liceo S.S. 

The author's sensibility towards the children world is evident in some compositions included in “Princes and Fairies” a basic music course for 5/12 years old children, that includes a cd, prefaced by Linda Magaraggia a successful course book that soon after its publication was sold out.

Flying Pictures assemble different passages as Sea Aspects – five piano passages and a melologo dedicated to the sea, Leaves Gleams, Winter Remembrances for violin and piano, Two Pictures for oboe and piano and Chen Lulù the last piece, different from the others in its style fits to the magic and childish imagination. It also include some unpublished passages as The waiting, Thoughts in the fog, Metropolis, Soul Flash, Windy Dances. The pieces of Sea Aspects are like pictures showing their inner land scapes tied to insight visions, falling water and misterious soundings. They have been performed on several occasions by the pianist Alessandra Corbelli and Michela Gasparre, by Stefano Marangoni the oboist and by same author during the evening meetings.

Waiting, Thoughts in the fog and Metropolis date back to 1997 and belong to the author's Milan period, the most recent ones are Leaves Gleams and Windy Dances, whose titles lead us to a milieu spreading between nature and dream. Their fast modulation, their low sounds and long sonority, their changing rhithm over an unusual mildness and power of expression testify this music as an example of a warmly rest for the soul.