Johann Sebastian Bach

(1685 - 1750)

Opere dubbie e spurie per organo, vol. 4
A cura di / Edited by Maurizio Machella
 
N. Cat. CM 014

€ 25,00

Indice del volume
Midi File
Sample Page
Altre composizioni per ORGANO
Altre composizioni per CLAVICEMBALO

INDICE DEL VOLUME

BWV Anh. 103-104-105-106  4 Fugen attribuite a Georg Friedrich Haendel (1685-1759).

Nel 1735 l 'editore Walsh pubblicò la raccolta: “Six Fugues or Voluntarys for the Organ or Harpsichord' dove vi sono queste quattro fughe facenti parte del catalogo delle composizioni di Haendel ai numeri: HWV 609,610,607,605.

Resta comunque il fatto che in diverse biblioteche europee esistono in manoscritti queste fughe che hanno come autore J.S.Bach

 

Opera spuria senza catalogazione Praeludium c-moll attribuito a Johann Philipp Kirnberger (1721-1783).

Fu allievo di J.S.Bach per lo studio dei violino e "clavier" dal 1739 al 1741.

Suonando quest'opera si ha la netta sensazione (ma è opinione personalissima) che la mano di Bach possa quantomeno aver guidato l’allievo nella fase compositiva.

 

Opera spuria senza catalogazione Trio c-moll di Anonimo.

Una composizione contrappuntisticamente dotta e raffinata nella forma. E' un'opera sicuramente attribuibile a qualche allievo di Bach (forse J.L.Krebs?) che ha voluto parodiare nell'arte dei trio organistico l'illustre Maestro riuscendoci peraltro assai bene.

 

Opera spuria senza catalogazione Choralbearbeltung "Gottes Sohn ist kommen".

La composizione giace manoscritta nell'Archivio-Bach di Lipsia è l'autore è Georg Andreas Sorge (1703-1778) che viene collocato dalla critica tra gli epigoni di Bach.

 

BWV 581 Fuga di Johann Sebastian Bach

Questa fuga trova manoscritta nel Lepzig Musikbibliothek Poel. Mus.  Ms.18 BWV Anh.Il 70 Fuga super "Wir glauben all an einen Gott". Anche questa composizione è considerata dagli studiosi di incerta attribuzione. 

 

BWV 597 Concerto (Trio per Organo) di Anonimo.

Giace manoscritta in una raccolta di J.G.Preller nella Biblioteca di Lipsia.

Nel 1904 fu erroneamente inserita come opera di Bach da Peters, nel vol.IX delle composizioni per organo.