Gabriel Fauré

(1845-1924)

5 Mottetti

Libero adattamento per coro a cappella di Bernardino Zanetti

€ 13,00

N. Catalogo A1615M
ISMN 979-0-2158-1615-2
N. Collana ECV 129
Sample Page
Altre composizioni per CORO A CAPPELLA
Altre composizioni per CORO E ORGANO

 

CONTENUTO DELLA RACCOLTA

  1. Salve Regina, op 67 n. 1 (S.A.T.B.) 

  2. Ave Maria, op 67 n.2 (S.A.T.B.)     

  3. Ave verum, op 65 n. 1 (S.Ms.A.)       

  4. Tantum ergo, op. 65 n. 2 (S.Ms.A.)   

  5. Ecce fidelis servus, op. 54 (T.T.B.)

La trascrizione e la libera elaborazione di questi piccoli capolavori musicali, ha il solo scopo di far conoscere al numeroso e variegato pubblico, che anima le realtà corali contemporanee, la produzione sacra meno conosciuta di Fauré; (le molteplici esecuzioni riguardano soprattutto il Requiem op.48 e del Cantique de Jean Racine op.11).

Composti originariamente per voci soliste con accompagnamento di organo o pianoforte, vengono qui trascritti e rielaborati per coro a cappella, a voci pari femminili, a voci pari maschili e per coro misto.

Come appare spesso nei lavori cameristici, mostra di continuare la tradizione romantica ma con una mentalità classica lucidamente razionale fatta di riservatezza e aristocrazia.

La sua liricità si allontana molto da Schumann, Schubert e Brahms, ed è già più vicina a Debussy. Più che ai contenuti del testo essa appare attenta alle segrete risonanze e corrispondenze tra forme e musica, contrassegnata da morbide sonorità e da un uso sapiente del modalismo, con raffinate e preziose concatenazioni armoniche.

Fauré intende la religione come sorgente d’amore e mai come timore o paura, e ci propone un canto dolce, pacato, talora profondo e triste, ma mai troppo drammatico, musica che ispira fede, tenerezza, speranza e meditazione.