Johann Mattheson

1682-1764

Piccola scuola di Basso Continuo
Edizione e traduzione italiana a cura di Alessandro Perin
€ 42,00
ISBN 978-88-95738-84-0
N. Collana I&C 017
pp. 300; numerosi esempi musicali
Indice del Volume
Presentazione del volume
Altri libri di Musicologia
Altri libri sugli strumenti a tasto

collana Intelligere & Concertare

Johann Mattheson (Amburgo, 1682 - 1764) è stato non solo un compositore di successo e uno dei più importanti critici e teorici musicali del suo tempo, ma soprattutto una figura di intellettuale a tutto tondo che, dal suo osservatorio privilegiato della città di Amburgo, all’epoca uno dei centri culturali più vivaci d’Europa, ha condotto per tutta la vita un’indefessa attività critica per difendere e promuovere il nuovo gusto musicale improntato a semplicità, eleganza e cantabilità, in assonanza con il nascente pensiero illuminista. La sua stretta amicizia e collaborazione con musicisti come Reinhard Keiser, Georg Philipp Telemann e, in primis, Georg Friedrich Händel rendono indispensabile il riferimento ai suoi scritti teorici per una più profonda comprensione delle loro opere e per la loro fedele interpretazione. La sua Kleine General-Bass-Schule (1735), qui presentata per la prima volta in traduzione italiana, ci fornisce un metodo compatto ed organico che, mediante esempi ed esercizi progressivi, presenta e realizza le differenti cifrature del basso continuo.

 

 

Indice del Volume

Prefazione di Gerhart Darmstadt       

Introduzione                   

Nota alla Traduzione   

 

Traduzione:

Piccola scuola di basso continuo    

Indice del volume, redatto da Johann Mattheson    

Bibliografia 

 

 

Il curatore dell'edizione e della traduzione:

Alessandro Perin, nato nel 1984, si è diplomato nel 2008 con il massimo dei voti in Organo e Composizione organistica presso il Conservatorio “C.Pollini” di Padova e nel 2010 in Clavicembalo presso il Conservatorio “E.F. Dall’Abaco”. Allievo di Wolfgang Zerer, ha conseguito nel 2010 il Master in Organo presso l’Hochschule für Musik und Theater di Amburgo, dove ha inoltre studiato clavicembalo e clavicordo con Menno van Delft e prassi esecutiva storica con Gerhart Darmstadt. Si è poi ulteriormente perfezionato nel repertorio antico con Andrea Marcon presso la Schola Cantorum Basiliensis. È organista della Basilica Cattedrale di Padova e docente ai corsi dell’Associazione italiana Santa Cecilia. Ha completato la sua formazione laureandosi con lode nel 2008 in Lettere classiche presso l’Università degli studi di Padova.