Amarilli Voltolina 

La pratica dell' "Alternatim" nella Messa per Organo dei secoli XVI e XVII.
Analisi e confronto delle Messe della Domenica "Orbis Factor" di Andrea Gabrieli e Girolamo Frescobaldi
 
 
N. Cat. MAN 041

Ç 15,00

AltrI LIBRI SULL'ORGANO
Altra musica per ORGANO

 

Nel canto gregoriano risiede tutto il fondamento teorico ed estetico dell'arte musicale sacra. ╚ una derivazione, sebbene indiretta, dell'arte della civiltÓ greca. Sviluppatosi lentamente dal canto sillabico in un canto pi¨ fiorito, dai semplici modi tetracordali ad altri modi esacordali, servý all'inizio da trama melodica al discanto, alla diafonia ed in seguito a quella grandiosa polifonia vocale che fu la base del contrappunto.

Le melodie gregoriane servirono come materiale ai compositori del 1500, per trovare i temi iniziali delle loro composizioni e per rintracciare quel cantus firmus sul quale doveva svilupparsi tutta la potente idealitÓ dei loro sapienti ed ispirati contrappunti.

╚ interessante osservare il modo con il quale gli antichi maestri seppero valersi dei temi gregoriani nelle loro composizioni sacre, e in particolare il contrappunto prodotto da Andrea Gabrieli e Girolamo Frescobaldi nelle Messe strumentali della Domenica Orbis factor, dove il tema gregoriano ha molto spesso funzione di cantus firmus, quale base di un contrappunto avviato verso una maggiore libertÓ dai vincoli vocali.