Sandro Carnelos

L'Organista a servizio della liturgia
Ad uso delle scuole diocesane di musica sacra
Pp. 110
€ 35,00
N. Catalogo A1479M
ISBN  978-88-95738-26-0
N. Collana MAN 056 

Altre PUBBLICAZIONE SULL'ORGANO

INDICE

INTRODUZIONE di GIANCARLO PARODI

L'organista a servizio della liturgia” del M° Sandro Carnelos è un pregevole e aggiornato testo, particolarmente idoneo a “formare” e “informare” l'odierno organista liturgico.

E' nel solco della tipica tradizione dei musicisti di terra veneta dedicare al sacro strumento attenzione ed energia creativa producendo opere originali, e preziose, per agevolare il servizio dell'organista nei sacri riti.

Già nell'anno 1897 fu dato alle stampe “L'organista di Chiesa” dei Maestri Bottazzo e Ravanello, breve metodo per organo che ottenne una notevole diffusione (fu ristampato diverse volte), tanto da diventare una guida autorevole per gli aspiranti organisti del tempo, vero e indispensabile prontuario.

Con il suo libro, il M° Carnelos si colloca nell'alveo di questa grande tradizione, fornendoci un lavoro meritevole di attenzione per l'efficacia delle argomentazioni, della chiarezza espositiva e dimostrando, inoltre,  competenza, maestria e sapienza didattica.

L'impostazione complessiva del volume, costellato di norme e di saggi insegnamenti, offre al discente le indispensabili nozioni per consentirgli di effettuare un corretto e responsabile uso liturgico dell'organo:

- nella I^ parte l'Autore presta attenzione all'organo quale strumento-macchina nelle sue parti costitutive e illustra i numerosi elementi che lo compongono;

- la II ^ parte è dedicata al giusto ed efficace inserimento “nella liturgia” dell'organista, con una disamina sui differenti aspetti del rito;

- nella III^ parte propone un’analisi panoramica, con utili istruzioni, circa l'esecuzione organistica, l'accompagnamento e l'improvvisazione;

- la IV ^ parte presenta il dettagliato programma di studio dell'intero ciclo triennale, con una chiara introduzione sull'approccio pratico allo strumento atto ad acquisire la necessaria tecnica del manuale e del pedale;

- fondamentale la V ^ parte basata sulla conoscenza dell'armonia, con preziose nozioni volte a ottenere una appropriata e consapevole mansione di organista, attivo nell'ambito dei vari momenti rituali.

Nell'appendice l'Autore colloca una serie di esempi sul modo di elaborare, per organo, melodie di canti, ordinariamente usati nelle celebrazioni liturgiche.

Ottima la raccolta di documenti inserita nella bibliografia, essa rappresenta un buon ausilio a quanti vorranno approfondire lo studio e la ricerca inerenti all'organo.

Con l’auspicio che l'egregio libro del M° Sandro Carnelos possa ottenere il meritato successo, mi permetto di citare un passo – per me significativo – estrapolato dalla prefazione al volume “L'organista celebrante” dell'esimio compositore Padre Antonio Martorell. Prefazione dovuta alla penna del Prof. Padre Fausto D'Antimi:

“Con il Concilio Vaticano II, in una chiesa che si scopre ministeriale, il musicista è un ministro come gli altri ministri, chiamato a esercitare il suo ministero per costruire la chiesa: il suo servizio è vocazione.”