1780

Sandro Carnelos

L'Orgelbüchlein di Johann Sebastian Bach
Guida alla comprensione, analisi ed esecuzione del capolavoro bachiano
Pp. 152
€ 35,00
ISBN  978-88-95738-63-5
N. Collana MAN 092           

Altre PUBBLICAZIONE SULL'ORGANO

 

PREFAZIONE di Giovanni Feltrin

Orgel-Büchlein, ossia “Piccolo libro d’organo”. Il diminutivo ricorda, per le piccole dimensioni evocate, altre opere di contenuta mole, come i Preludi di Chopin, la Monna Lisa di Leonardo, la Metamorfosi di Kafka: “piccoli” lavori anch’essi, ma che richiedono un’esegesi tale da occupare interi volumi.

Non è infatti la quantità di pagine, o lo sviluppo dei singoli capitoli, a costituire la grandezza di questi testi bachiani: è la densità di ricchezze che ogni riga custodisce, e che è pronta a liberare nelle mani di colui che vi si accosti con umiltà e sete di conoscenza. Possiamo perciò dire che l’Orgel-Büchlein è una miniera di tesori, e come tale riserva al visitatore una miriade di splendidi rinvenimenti: è però necessario munirsi di un equipaggiamento adeguato.

Ciò che Sandro Carnelos, curatore del presente volume, fornisce a chi parte alla scoperta dei tesori racchiusi nell’Orgel-Büchlein, è una sorta di kit completo da esploratore, per scovare, oltre alle gemme più grandi e luminose, quelle più piccole e nascoste, ma non per questo meno preziose.

Innanzitutto ci viene consegnato l’immancabile caschetto protettivo, rappresentato dai testi completi dei corali; un organista che si affidasse, per l’interpretazione dei preludi corali, alla sola traduzione dei titoli, rischierebbe di incorrere in equivoci che in passato non è stato infrequente ascoltare in ambito scolastico e concertistico: ad esempio, ci si potrebbe fare l’idea che “Christ lag in Todesbanden” (Cristo giaceva nelle bende della morte) sia non già un corale di Risurrezione bensì di Passione e morte, e come tale l’esecutore tenderebbe a suonarlo in tono sommesso, ‘adagiosissimo’ e con un pizzico di tremolo. Oppure, stimolato dalla scrittura apparentemente virtuosistica di “Herr Gott, nun schleuss den Himmel auf” (Signore Dio, ora apri il Paradiso), finirebbe per trasformare il Cantico di Simeone in qualcosa di pericolosamente simile ad un Perpetuum mobile. 

Ma Carnelos, di cui il sottoscritto ha saputo in tanti anni di collaborazione e sincera amicizia apprezzare l’incessante entusiasmo divulgativo, inserisce in questo manuale una grande quantità di altri riferimenti: una ricca introduzione storica, l’analisi della forma del brano, i rimandi alle diverse figure retoriche, alcuni utili consigli di esecuzione e diteggiatura preceduti da un raccomandabile ‘metodo di studio’; e molo altro.

Godibile ed efficace è l’immediatezza dell’esposizione, che dà al lettore l’impressione di trovarsi non già ad una impassibile conferenza, ma nel pieno di una coinvolgente lezione a tu per tu, dove il docente - preso dall’amore per la materia - alterna informazioni e suggerimenti con slancio ed energia.

Auguro ad ogni studente ed appassionato di attingere al ricco corredo di questo ‘piccolo libro’ il corretto approccio metodico che ogni grande opera richiede a chi si appresta a dischiuderla. 

INDICE

Presentazione              

Prefazione        

Ringraziamenti e avvertenze    

Indicazioni per lo studio e l’esecuzione

- Metodo di studio

- Il fraseggio

- La diteggiatura

- La pedaleggiatura

- La registrazione

 

L’Orgel-Büchlein

Nun komm' der Heiden Heiland BWV 599   Pagina di esempio

Gott durch deine Güte BWV 600 

Herr Christ, der ein'ge Gottes-Sohn BWV 601

Lob sei dem allmächtigen Gott BWV 602   

Puer natus in Bethlehem BWV 603    

Gelobet sei'st du, Jesu Christ BWV 604

Der Tag, der st so freudenreich BWV 605  

Vom Himmel hoch da komm' ich her BWV 606

Vom Himmel kam der Engel Schaar BWV 607

In dulci jubilo BWV 608       

Lobt Gott, ihr Christen, allzugleich BWV 609

Jesu meine Freude BWV 610 

Christus wir sollen loben schon BWV 611 

Wir Christenleut' BWV 612                      

Helf mir Gottes Güte preisen BWV 613    

Das alte Jahr vergangen ist BWV 614

In dir ist Freude BWV 615               

Mit Fried' und Freud' ich fahr' dahin BWV 616  

Herr Gott, nun schleuss den Himmel auf BWV 617   

O Lamm Gottes, unschuldig BWV 618   

Christe, du Lamm Gottes BWV 619   

Christus, der uns selig macht BWV 620    

Da Jesus an dem Kreuze stund BWV 621 

O Mensch, bewein’ dein’ Sünde gross BWV 622

Wir danken dir, Herr Jesu Christ BWV 623 

Hilf Gott, dass mir's gelinge BWV 624

Christ lag in Todesbanden BWV 625   

Jesus Christus, unser Heiland BWV 626

Christ ist erstanden BWV 627   

Erstanden ist der heil'ge Christ BWV 628

Erschienen ist der herrliche Tag BWV 629

Heut' triumphiret Gottes Sohn BWV 630

Komm, Gott Schöpfer, heiliger Geist BWV 631  

Herr Jesu Christ, dich zu uns wend' BWV 632

Liebster Jesu, wir sind hier BWV 633 

Dies sind die heil'gen zehn Gebot' BWV 635

Vater unser im Himmelreich BWV 636     

Durch Adam's Fall ist ganz verderbt BWV 637

Es ist das Heil uns kommen her BWV 638

Ich ruf' zu dir, Herr Jesu Christ BWV 639 

In dich hab' ich gehoffet, Herr BWV 640   

Wenn wir in höchsten Nöthen sein BWV 641 

Wer nur den lieben Gott lässt walten BWV 642

Alle Menschen müssen Sterben BWV 643

Ach wie nichtig, ach wie flüchtig BWV 644  

 

APPENDICE

Melodie originali   

 

BIBLIOGRAFIA

Bibliografia essenziale