Damiano Danti

152 Facili Dettati Ritmici e Melodici.

Con CD

 

Pp. 28
Versione Cartacea € 16,
 
ISBN  979-02158-2243-6
N. Collana MAN 137

Altre PUBBLICAZIONI DI EDUCAZIONE MUSICALE

Questo volume propone dettati di facile e media difficoltà, adatto ai Corsi Propedeutici di Teoria, Ritmica e Percezione Musicale dei Conservatori, ai Licei Musicali e in generale a tutte le scuole di musica.

Possono essere altresì utilizzati come brevi esercizi ritmici e cantati.

 

I dettati melodici, tutti composti da otto battute, conservano la struttura tipica di questo tipo di esercizi, graduando la difficoltà ritmica e la densità del materiale melodico-ritmico, partendo dai gradi congiunti nell’estensione della prima terza, l’accordo tonale maggiore, la scala pentatonica e infine inserendo gli intervalli di semitono presenti nella scala eptafonica (scala di Do maggiore).

Segue la scala minore, in particolare quella melodica, più utilizzata, e il primo approccio con la modulazione, inizialmente solo modale (Do maggiore / La minore), semplici dettati armonici a due voci ed esercizi sui cromatismi (note di volta e note di passaggio cromatiche).

La seconda parte comprende le modulazioni a partire da Do maggiore e La minore e fino alle tonalità con due alterazioni in chiave.

Quasi tutti i dettati sono scritti nei metri semplici, si è voluto così puntare decisamente più sull’aspetto della percezione delle altezze.

Tutti i dettati sono preceduti dall’esecuzione della nota La3, seguita dalla tonica del dettato e dall’esecuzione dell’arpeggio tonale, infine viene eseguito il dettato per intero.

 

I dettati ritmici possono essere utilizzati in alternanza con quelli melodici. Anche qui si è voluta dare maggiore enfasi ai tempi semplici e mantenere un livello di difficoltà ritmica che non va oltre le figure di semicroma e le terzine di ottavi, limitando l’ampiezza degli esercizi a quattro misure.

Tutti i dettati ritmici sono preceduti da una battuta che scandisce le pulsazioni.

 

Vari sono i modi per affrontare i dettati: quello classico che prevede la divisione in sezioni di due misure, ma possono essere eseguiti frammenti di una o anche più misure per volta.

Si consiglia all’allievo di concentrarsi inizialmente sulla percezione delle altezze, abbozzando la figura musicale (basta anche un punto), poi fissando la durata con la figura musicale corrispondente, in questo caso è importante fin da subito percepire la pulsazione, provando anche a battere il tempo durante l’ascolto. Cantare dentro di sé la melodia. Ad ogni riascolto e nel riepilogo finale verificare di aver trascritto il dettato nella maniera corretta.