Franz Schubert 

(1797-1828)

Schwanengesang
14 Lieder per Canto e Pianoforte
A cura di / Edited by Stefano Sanfilippo
 
.
N. Cat. PDM 027

Partitura e Parti: € 20,00

PREFAZIONE ALLA PUBBLICAZIONE
Altre composizioni per CANTO E PIANOFORTE

Collana Passatempo Dilettevole dei Musicisti

 

PREFAZIONE ALLA PUBBLICAZIONE

L’arte di accostare ad un testo poetico un contenuto musicale per esaltarne e sublimarne l’essenza, raggiunge con Schubert un grado di altissima e spontanea perfezione.

Pur nell’incessante ricerca ed affinamento dei mezzi espressivi, lo stile, la profondità e l’originalità del lied schubertiano non conosce fratture e battute d’arresto.

Tuttavia nei quattordici componimenti dello “Schwanengesang” (Il canto del cigno), si manifesta qualcosa di nuovo dal punto di vista stilistico. La più acuta penetrazione del testo è resa in toni drammatici meno indulgenti alla vocalità spiegata.

Schubert traduce musicalmente i pittoreschi testi di Rellstab dando a ciascuno una scena e sentimenti corrispondenti ben definiti.

Raggiungono infine una rara profondità i sei lieder sui testi di Heine aggiunti postumi alla raccolta.

Un nuovo tipo di lied è presente nel “Der Doppelgänger”: testo e musica sono intrinsecamente romantici e il lied-recitativo è espresso da una parte vocale con caratteristiche drammatiche di vero discorso e dalla tecnica musicale che viene plasmata sulle materiali esigenze espressive del testo.

Il pianoforte è sempre parte integrante dell’espressione lirica e nelle introduzioni crea l’atmosfera prima che il testo inizi ed il canto si elevi nei toni di pura meditazione.

 

Stefano Sanfilippo