Carlo Bondonio

  (1883-1964)

Sinfonia in La maggiore per Orchestra

A cura di / Edited by Paolo Paglia
 
Partitura € 48,00
ISMN 979-0-2158-1740-1
N. Collana PDM 260
sound clips
Sample Page
Altre composizioni per ORCHESTRA

 

Carlo Bondonio nasce a Cuneo nel 1883 da Luigi Biagio, sottosegretario di Prefettura e da Giuseppina Ciochino. Frequenta le scuole a Pesaro e Bologna. Si laurea in Giurisprudenza a Torino nel 1906. Intraprende studi musicali a Torino, privatamente, come allievo del maestro Cav. Giovanni Cravero (con cui studia contrappunto, fuga e composizione). Compone l’opera lirica “Sulle rive del Danubio” (ouverture e preludio, due atti) tra febbraio e settembre 1911[1]; a quel periodo risale certamente anche la composizione della Sinfonia in La maggiore. L’opera in atto unico “Antigone” č composta tra il 1911 e il 1920, data della sua rappresentazione a Novara.

Tra le due guerre vive a Milano, lavorando come assicuratore, ma ogni autunno non manca di ritornare a Barbaresco, Cascina Berchialla, per praticare la caccia, seconda passione della sua vita. Presumibilmente in questo periodo compone (musica e libretto) le opere liriche “Guerra d’Asturia” (in due preludi, un intermezzo e tre atti), “Agamennone” (preludio e atto unico), “Regina barbara” (Preludio e tre atti) e “ La Russalka ” (due preludi, un intermezzo e tre atti), questa, forse, per ultima. Compone infine due poemi sinfonici, uno dei quali presentato in concorso al premio bandito dalla RAI in occasione del 35° anniversario della sua costituzione (nel 1961).

Si ritira alla Berchialla durante e dopo la guerra, dove vive con la cognata e, nei periodi estivi, con il nipote Riccardo e la sua famiglia. Muore ad Alba a casa del nipote Riccardo il giorno di Santo Stefano del 1964.

Di tutte le sue opere esistono gli originali manoscritti.

 

E’ documentata la pubblica rappresentazione dei seguenti lavori:

 

Sulle rive del Danubio

ú         Prima rappresentazione e sei repliche al Politeama Nazionale di Asti, dal 13 al 28 gennaio 19 12.

ú         Teatro Ristori di Verona, aprile 1912 (piů repliche).

ú         Teatro Coccia di Novara, 21 aprile 19 20.

ú         R. Accademia di Musica di Budapest, domenica 4 giugno 19 22, con arie per soprano e Intermezzo sinfonico per orchestra, nell’ambito del “Concerto italiano Coppelia” per la ricorrenza della Festa dello Statuto.

ú         Teatro Puccini di Milano, domenica 27 gennaio 19 35.

ú         L’Italia Reale del 26 aprile 19 12 segnala prossime rappresentazioni (tuttavia forse mai avvenute) a Trieste, Roma, Palermo e Milano.

 

Antigone

ú         Congiuntamente a “Sulle rive del Danubio”, al Teatro Coccia di Novara, 21 aprile 1920.

 

La Russalka

ú         Teatro Alfieri di Asti, 13 e 14 settembre 19 47.

 

Sinfonia in La maggiore

ú         congiuntamente a “Sulle rive del Danubio” al Politeama Nazionale di Asti, in una “serata Bondonio”, il 14 gennaio 19 12.



[1] Carlo Bondonio, Lettera su Il popolo di Firenze del 18 febbraio 19 12.