Giovanni Mazzocchin
 

Cadenze per i concerti per pianoforte e orchestra di W. A. Mozart

KV 466, 467, 482, 491, 503. 537

 

 € 18,00

ISMN 979-0-2158-2250-4
NUMERO COLLANA PDM 403

 
Sample Page
Altre composizioni per Pianoforte

Collana Passatempo Dilettevole dei Musicisti

 

Le nove composizioni presenti in questo volume intendono fornire una possibile soluzione filologica ai problemi che un (forte)pianista affronta nel momento in cui si trova a dover colmare il vuoto lasciato da Mozart in corrispondenza delle cadenze di alcuni grandi concerti per pianoforte e orchestra.

Gli approcci alla risoluzione del problema sono sostanzialmente due. Nel primo caso, l’interprete decide di eseguire o comporre una cadenza non vincolata allo stile e all’armonia del compositore, di fatto introducendo un elemento estraneo all’opera originale. Questa pratica era molto diffusa in epoca romantica e molti si ostinano a seguirla ancora oggi. Le cadenze da me ideate, invece, si basano su un approccio del tutto complementare: in questi pezzi non ho introdotto alcuna sequenza armonica o tecnica pianistica che non trovi riscontro nello stile del Mozart maturo. Va comunque fatto notare che è evidente l’impossibilità di scrivere delle cadenze che ”suonino” del tutto mozartiane. Tuttavia, in seguito ad un accurato studio del materiale tematico e armonico dei concerti è possibile dare vita a strutture musicalmente sensate e stilisticamente coerenti. Le cadenze contenute in questa pubblicazione traggono in larga parte ispirazione dai temi del movimento a cui appartengono, anche se in alcuni passi ho ritenuto opportuno ed interessante introdurre alcune brevi citazioni da temi di opere quali il Don Giovanni  e Le nozze di Figaro: mi auguro che l’interprete finale le cerchi con curiosità.

Giovanni Mazzocchin